Crea sito
In Editoria

“La ricamatrice di Winchester”

Dopo il successo de “La ragazza con l’orecchino di perla”, Chevalier torna in libreria con un romanzo tutto nuovo


In uscita per Neri Pozza, l’autrice de “La ragazza con l’orecchino di perla”, Tracy Chevalier, torna in libreria con un nuovo romanzo dal titolo La ricamatrice di Winchester, “capace di evocare meravigliosamente l’atmosfera dell’Inghilterra degli anni Trenta e di offrire al lettore una storia senza tempo che renderebbe orgogliosa Jane Austen” scrive Usa Today.

Il romanzo è ambientato a Winchester nel 1932. A trentotto anni Violet Speedwell sembra ormai inesorabilmente destinata a un’esistenza da zitella. La Grande Guerra ha preteso il suo tributo: il suo fidanzato, Laurence, è caduto a Passchendaele insieme a migliaia di altri soldati, e ora le “donne in eccedenza” come lei, rimaste nubili e con scarse probabilità di convolare a nozze, sono ritenute una minaccia, se non una vera e propria tragedia per una società basata sul matrimonio.

Dopo essersi lasciata alle spalle la casa di famiglia di Southampton, e le lamentele della sua soffocante madre, ferma all’idea che dovere di una figlia non sposata sia quello di servire e riverire i genitori, Violet è più che mai intenzionata a vivere contando sulle proprie forze.

A Winchester riesce in breve tempo a trovare lavoro come dattilografa per una compagnia di assicurazione, e ad aver accesso a un’istituzione rinomata in città: l’associazione delle ricamatrici della cattedrale.

Sebbene la Grande Guerra abbia mostrato a Violet come ogni cosa sia effimera, l’idea di creare con le proprie mani qualcosa che sopravviva allo scorrere del tempo rappresenta, per lei, una tentazione irresistibile.

Mentre impara la difficile arte del ricamo, Violet stringe amicizia con l’esuberante Gilda, i capelli tagliati alla maschietta, la parlantina svelta e un segreto ben celato dietro i modi affabili, e fa la conoscenza di Arthur, il campanaro dagli occhi azzurri e luminosi come schegge di vetro. Due incontri capaci di risvegliare in lei la consapevolezza che ogni destino può essere sovvertito se si ha il coraggio di sfidare i pregiudizi del tempo.


L’autrice

Fonte: amazon.it

Scrittrice del bestseller “La ragazza con l’orecchino di perle” – un libro che immagina la creazione del quadro di Jan Vermeer, con cui vinse nel 2001 il Premio Alex, ma anche romanzo da cui nacque l’omonimo film – Tracy Chevalier inizia la sua carriera con “La vergine azzurra”, e raggiungerà ben una decina di libri pubblicati. Prima di scoprire la sua vera passione in un corso di scrittura creativa, l’autrice ha lavorato come redattrice letteraria fino al 1993.