Crea sito
0 In Consigli di lettura

I nostri consigli di lettura!

Stufi dei soliti libri da leggere che le case editrici pubblicizzano allo sfinimento, ma che si rivelano sciatti e dei veri fallimenti letterari? Ecco una piccola lista di libri, che si presentano fin da subito come letture brillanti e originalissime.


 Favole periodiche

di H. Aldersey-Williams

Fonte: www.rizzoli.eu

Fonte: www.rizzoli.eu

 

Edito Rizzoli, Favole periodiche. La vita avventurosa degli elementi chimici è un saggio-romanzo molto originale, in grado di combinare la piacevolezza della narrativa con il sapere scientifico, scandagliando curiosità che provengono dal mondo chimico. Come già suggerisce il titolo, il libro racconta come gli elementi chimici – della tavola periodica, appunto – prendano vita dinnanzi ai nostri occhi.

In un percorso multidisciplinare del tutto unico, infatti, l’autore ci accompagna verso scoperte e aneddoti del tutto originali, che hanno come protagonisti elementi chimici e alchimisti. Dalla lettura scoprirete come il piombo veniva usato nei sarcofagi per impedire che l’anima del defunto sfuggisse, come il neon è stato utilizzato per la prima volta con fini pubblicitari, come chimici e alchimisti abbiano maneggiato e scoperto, spesso in modo insolito, i vari elementi chimici.

A chi può interessare il libro?

A tutti coloro che amano il lato curioso e affascinante della chimica e della scienza!


“Il lettore”

di B. Schlink

Fonte: www.ibs.it

Fonte: www.ibs.it

 

Edito Neri Pozza, Il lettore racconta una storia insolita, a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta. Protagonista è il rapporto che lega Michael Berg e Hanna, una storia nata da un incontro casuale, quando la donna soccorre Michael dopo un incidente. Tra i due, in seguito, nascerà un’intensa relazione di passione, pudori e letture.

Durante il periodo di intimità e stabilità, però, Michael comprende che nella vita di Hanna ci siano alcuni segreti, che purtroppo condurranno la donna, un giorno, a fuggire. Destino vuole però, che i due si rincontreranno, in un’aula di tribunale, dove Hanna figura come ex ausiliaria delle SS in un campo di concentramento, con l’accusa di aver ucciso oltre trecento ebree. Michael, studente di legge, non può fare a meno di scoprire, in quell’occasione, cosa Hanna ha nascosto per tanti anni e il motivo del suo allontanamento.

A chi può interessare il libro?

A tutti i lettori che amano storia e mistero.


“Primula della sera”

di M. Kopano

Fonte: www.lafeltrinelli.it

Fonte: www.lafeltrinelli.it

 

Edito Bompiani, Primula della sera presenta la storia di Masechaba, una donna crescita in Sudafrica con il sogno, realizzato, di diventare medico presso una società in cui molti hanno bisogno. L’adolescenza vissuta dalla protagonista è stata difficile, in particolar modo, a causa di una malattia che le ha imposto dolori cronici e persistenti, ma che le ha offerto l’input per diventare dottore, guaritrice del dolore di cui soffre la popolazione.

Ma, a rendere difficoltoso il lavoro di Masechaba è la realtà sanitaria del Sudafrica, una realtà che la costringe a sentirsi inadeguata e impotente di fronte al dolore. La giovane, infatti, finirà per non credere che il suo Paese sia in grado di costituirsi come nazione nuova, specialmente a causa della prepotente mano razzista che impera in Sudafrica, stessa mano che colpirà, senza riserva, la protagonista.

A chi è consigliato questo libro?

A coloro che desiderano scoprire storie il più reali possibili.


“Ladri di foglie”

di D. van de Sfroos

Fonte: www.leggereacolori.com

Fonte: www.leggereacolori.com

 

Edito La nave di Teseo, Ladri di foglie è un viaggio romantico e, allo stesso tempo, ribelle, che descrive la ricerca di un fantomatico ladro di foglie, il quale pensa di poter strappare alla vita e al mondo la magia intrappolata nelle nervature di una giornata qualunque.

Il libro è composto da quindici storie, che si delineano intorno alla scoperta del temuto ladro di foglie: il vento, che soffia e sibila, che sposta ogni giorno il sole e impasta le nuvole. Come una sorta di cantastorie, l’autore prende per mano il lettore e lo conduce in un percorso tra genialità e fantasia, con il tocco forte ed evanescente della sua scrittura.

A chi è consigliato il libro?

Ad ogni lettore che ama le favole e la magia, che non ha perso lo spirito d’incanto fanciullesco, ma allo stesso tempo, che vuole sentirsi arricchire dentro, con la potenza delle metafore.


“La figlia perfetta”

di A. Tyler

Fonte: www.ibs.it

Fonte: www.ibs.it

 

Edito Guanda, La figlia perfetta racconta le sorti di due bambine e due famiglie. Entrambe le bimbe, provenienti dalla Corea, vengono adottate, da due famiglie diverse, una americana e una iraniana, una attenta a conservare le origini della piccola, una tesa a far assimilare la tradizione baltimorese.

Due storie simili e profondamente diverse, che continuano però, a mantenere i contatti dopo il primo incontro, fino a incrociarsi per molti anni. Ogni anno diventerà l’occasione per un nuovo confronto, per misurare avvicinamenti e distanze, per scoprire come i bimbi crescono e il mondo cambi.

A chi è consigliato il libro?

A tutti coloro che amano le storie famigliari.

 

Nessun Commento

Lascia un Commento

*