Crea sito
In Editoria

Vivere nel mondo del Piccolo Principe è possibile: in Francia

Il mondo reale del Piccolo Principe?

In Francia!

 

Chi non ha mai smesso di amare “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry, non può non visitare, almeno una volta nella vita, il parco allestito in Alsazia, sul confine franco-tedesco, Le Parc du Petit Prince.

 


Udite udite, amanti de Il Piccolo Principe! In Francia, precisamente in Alsazia, è stato realizzato un parco su ispirazione del famoso libro di Antoine de Saint-Exupéry, il libro che ha fatto e fa tutt’ora sognare grandi e piccini, con il suo sguardo fanciullesco e dolce, con il suo immaginario incantevole e intramontabile.

Illustrazione tratta da "Il piccolo Principe" (fonte: www.focusjunior.it)

Illustrazione tratta da “Il Piccolo Principe” (fonte: www.focusjunior.it)

 

Il Piccolo Principe, infatti, nonostante risalga agli anni Quaranta del secolo scorso – grazie al suo cantare poetico e fantasioso, leggero, ma anche istruttivo – riesce ancora oggi a far innamorare e avvicinare le nuove generazioni alla letteratura. Tale libro, il più famoso di Saint-Exupéry, non a caso è considerato uno dei volumi più letto nella storia, e proprio questa sua singolarità  ha permesso l’ideazione e la realizzazione di un parco apposito.

Ma ora scopriamo cosa riserba il parco avventura!

Ingredienti del parco? Aviazione, flora, fauna, acqua, fantasia e tanto divertimento.

All’interno del parco vi sono ben 31 attrazioni, spettacoli unici e affascinanti, che trasportano direttamente bambini e adulti in un mondo parallelo, nel mondo fantastico del Piccolo Principe, attraverso il viaggio su alcune mongolfiere.

Librandosi nell’aria diretti verso il Pianeta del Re e il Pianeta del Lampionaio sarà possibile ammirare, dall’altezza di 150 m, un paesaggio a dir poco meraviglioso, con una visione a 360 gradi sulla Foresta Nera e la catena dei Vosgi, non molto distanti dal parco.

Mongolfiere Parco del Piccolo Principe (fonte: www.agencethedesk.com)

Mongolfiere Parco del Piccolo Principe (fonte: www.agencethedesk.com)

 

I più coraggiosi, inoltre, hanno a disposizione l’aèrobar del Pianeta dell’Ubriacone, una struttura panoramica che permette di bere un drink a 35 m da terra, con le gambe a penzoloni sul vuoto. Un’esperienza unica e spettacolare che sembra eccitare molto bimbi e adulti.

Aerobar (fonte: www.abcsalles.com)

Aerobar (fonte: www.abcsalles.com)

 

All’insegna dell’aviazione – tema caro allo scrittore e aviatore Saint-Exupéry – è stata pensata la possibilità di osservare e salire a bordo del più grande biplano della storia, risalente agli anni ’40 del Novecento.

Biplano più grande del mondo, risalente al 1940 (fonte: www.fickr.com)

Biplano più grande del mondo, risalente al 1940 (fonte: www.fickr.com)

 

Il parco del Piccolo Principe, per merito di questa tipologia di attrazioni, inoltre, è stato nominato il primo parco aereo del mondo.

 

All’interno del parco si possono ammirare da vicino volpi, farfalle…

Il parco non propone solo una prospettiva diversa sul mondo guardandolo dall’alto: emozionanti sono anche le varie esperienze che si possono godere al suolo. Passeggiando per il parco, tutta la famiglia può incontrare farfalle, un vero e proprio allevamento all’aperto di queste bellissime creature volanti provenienti da varie regioni limitrofe, ma anche la caratteristica volpe del libro, se non altri animali dal fascino incomparabile.

Volpe avvistata al Parco del Piccolo Principe (fonte: www.clicbienetre.com)

Volpe avvistata al Parco del Piccolo Principe (fonte: www.clicbienetre.com)

Ma il parco è anche tecnologico…

Gli ideatori de Le parc du Petit Prince, per esaltare la natura e il divertimentosi sono serviti della tecnologia per immergere ancor di più i bambini all’interno del mondo fantastico de Il Piccolo Principe. Per esplorare i vari pianeti del famoso libro, infatti, vi sono anche proiezioni di video in 2, 3, addirittura 4 dimensioni, che consentono di esplorare “direttamente” le profondità dell’oceano e godersi diversi viaggi immaginari.

Tecnologia al Parco del Piccolo Principe (fonte: www.simworx.co.uk)

Tecnologia al Parco del Piccolo Principe (fonte: www.simworx.co.uk)

Altre curiosità sul parco…

Una caratteristica impressionante che merita di essere descritta è la celerità con cui è stato realizzato il parco avventura. Ventiquattro ettari di estensione, di cui si serve l’interno parco, sono nati ex novo nel giro di soli sei mesi e l’inaugurazione ufficiale è avvenuta il primo luglio del 2014.

Il luogo prescelto per la costruzione del parco, inoltre, non è avvenuta a caso: Le Parc du Petit Prince è stato edificato in un luogo particolare, esattamente dove, nel novembre del 1492, è precipitato in Alsazia il meteorite di Ensisheim, considerato il più antico meteorite caduto sulla Terra.

Articolo a cura di Sara Erriu