Crea sito
In Cultura/ News

Piccoli lettori primeggiano: under 14 sono il 77% nel 2020. Il cartaceo è il più amato

I risultati della ricerca: il 69% fedele alla lettura tradizionale


Equivalgono al 77% i lettori tra 0 e 14 anni, contro il 61% della popolazione considerata adulta, ovvero con più di 14 anni nel 2020. A dirlo è la ricerca “Bambini e ragazzi tra libri, app e podcast nell’anno del Covid-19” realizzata dall’ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori (Aie) in collaborazione con Pepe Research e Bologna Children’s Book Fair, la Fiera del libro per ragazzi.

“Se consideriamo solo i libri a stampa, escludendo quindi audiolibri, ebook e app editoriali – informano dall’Aie -sono lettori il 72% contro il 55% degli adulti. I lettori più assidui si trovano nella fascia 4-6 anni: sono il 93%, valore che scende all’84% nella fascia 7-9 anni e al 65% nella fascia 10-14 anni. Nella fascia 0-3 anni, sono lettori il 77%, intendendo per lettori bambini che manipolano libri ‘tattili’, utilizzano libri da colorare, sfogliano fiabe e brevi racconti accompagnati da un adulto”.

Il libro cartaceo continua a essere protagonista con il 69% di “fedeli”, il 29% utilizza sia supporti analogici che digitali, il 2% solo digitali.