Crea sito
In Scrittura creativa

Cos’è la SINOSSI?

Cosa sarà mai questa tanto ricercata SINOSSI, ma soprattutto come, io autore, posso realizzarla al meglio?


La sinossi, contrariamente a quanto molto spesso si crede e si legge sul web, è un riassunto completo della storia che contiene un libro. In sostanza, presenta una trama in ordine cronologico.

Non si tratta di un breve testo che incuriosisca il lettore e lo inviti alla lettura, ma di una sintesi chiara e precisa che permetta a un lettore tecnico (un editore, ad esempio) di avere un’idea veritiera e complessiva circa un libro.

Per l’editore è molto importante la sinossi, in quanto da essa provenga, in buona parte, la determinazione o meno di pubblicare o promuovere un determinato libro. Più la trama nuda (senza effetti narrativi e figure retoriche) è originale e interessante, più un editore decide di investire su quella storia.


Una sinossi, per essere efficace, deve avere alcune caratteristiche:

1)      Completezza

Una sinossi deve essere completa, ovvero contenere tutte le informazioni che permettano a un lettore di costruire fedelmente la storia di un libro, senza il bisogno di cimentarsi nella lettura integrale dell’opera. Una sinossi, perciò, è bene si focalizzi sulla trama – presentata in ordine cronologico e lineare – con tutti i suoi elementi funzionali (dal momento di stabilità iniziale alla risoluzione della vicenda, passando per il conflitto e il climax), e, ovviamente, il suo genere narrativo di appartenenza.

2)      Essenzialità

Una sinossi deve essere essenziale, ovvero deve presentare la trama di un libro, spogliata di tutti quegli elementi meramente descrittivi e intrattenitori, che creano suspense, “raggirano” il lettore, fino a condurlo alle ultime pagine del libro, con la frenesia di scoprire lo scioglimento e la risoluzione finale della vicenda narrata.

Un editore – infatti – vuole, nel minor tempo possibile, scoprire il potenziale di quel libro, che sia un romanzo, un thriller, un romanzo rosa o di avventura. Descrizioni dettagliate di personaggi, luoghi o emozioni risultano, perciò, futili, se non dannosi, alla comprensione della storia.

3)      Oggettività

Una sinossi deve essere oggettiva e imparziale, una descrizione priva di opinioni, riflessioni personali, quasi si trattasse di un testo di cronaca. Non devono, perciò, trapelare giudizi e la voce dell’autore/narratore. Devono dunque essere descritti, passo dopo passo, i passaggi fondamentali di una storia, niente di più, niente di meno.

4)      Semplicità

Una sinossi, infine, è bene sia semplice e chiara, priva di ogni espressione prolissa, filosofica o prettamente descrittiva. Deve raccontare in modo limpido l’insieme degli eventi che formano la storia, senza ricorrere a giochi di parole (metafore, similitudini…).


Ricapitolando: Una sinossi deve essere un testo il più essenziale e preciso possibile, all’interno del quale vi siano delineati personaggi ed eventi funzionali alla storia, descritti con oggettività, completezza ed essenzialità. L’autore, per fare ciò, è bene compia l’opera di chirurgo e giornalista, in grado di tagliare via ogni superficialità e futilità, fino a descrizione una trama il più semplice, precisa e comprensibile possibile.