Crea sito
In Consigli di lettura

Libri per stare meglio

Avete voglia di leggere qualche libro che vi faccia stare meglio, sia a livello fisico che psicologico? Ecco il nostro consiglio.


“Per lanciarsi dalle stelle”

di Chiara Parenti

Fonte: www.amazon.it

Fonte: www.amazon.it

La paura: una cosa assolutamente invalidante. Ma qualcosa si può fare per affievolirla a poco a poco, fino a farla scomparire del tutto?

Chiara Parenti svela il suo segreto nel nuovo romanzo – edito Garzanti – Per lanciarsi dalle stelle. Perchè smettere di avere paura è possibile, impegnandosi almeno una volta al giorno, facendo una cosa che spaventa. Meta finale: acquisire il coraggio e la spinta a lanciarsi in nuove avventure senza eccessive ansie.

Ad accompagnare la narrazione vi è Sole, una giovane che ha preferito indirizzare la propria vita a favore della sicurezza e dell’abitudine, ma che, per un particolare evento, decide di cambiare la monotonia della sua esistenza, affrontando per cento giorni una paura alla volta, fino a scoprire il piacere dell’adrenalina e dell’imprevisto.


“La felicità del cactus”

di Sarah Haywood

Fonte: www.feltrinellieditore.it

Fonte: www.feltrinellieditore.it

Avere tutto sotto controllo, poche emozioni e poche persone. Queste sono le pretese di Susan Green, una donna essenziale, ma spinosa, come i cactus che si alletta ad accudire nel suo appartamento su misura. Un lavoro piacevole, un uomo che le offre stimoli culturali e amorosi, senza troppi romanticismi. Questa è la quotidianità che la protagonista si è intagliata per la propria vita. Non è necessario altro.

Ma qualcosa sconvolgerà irrimediabilmente logiche e previsioni. Susan dovrà affrontare improvvisamente due eventi carichi di emozione: un lutto e una gravidanza. Ma, come bene dimostrano i cactus, anche le spine più dure possono celare magnifici fiori.

 


“Mi dicevano che ero troppo sensibile”

di Federica Bosco

Fonte: www.illibraio.it

Fonte: www.illibraio.it

La sensibilità ha pro e contro. Chi è sensibile, lo sa bene, provare all’ennesima potenza emozioni proprie e altrui, spesso può far star male, sia a livello fisico che psicologico.

Ma la sensibilità, se vissuta consciamente, può risultare una risorsa sfruttabile al cento per cento. Federica Bosco, infatti – a seguito di un’analisi introspettiva – ha deciso di raccogliere in un unico libro il proprio essere sensibile ed empatica, fornendo a tutte le persone simili a lei, una riflessione su questo particolare modo di vedere e percepire il mondo.

 

 

 

 


“I batteri della felicità”

di Alanna Collen

Fonte: www.macrolibrarsi.it

Fonte: www.macrolibrarsi.it

I microbi fanno male? Bisogna stare alla larga da loro, lavandosi spesso le mani, seguendo a pennello le regole della corretta igiene?

Il libro I batteri della felicità ribalterà le vostre credenze, perchè i batteri non sono così temibili come si pensa, anzi. Il segreto per stare bene: bisogna curare le colonie di microbi che sono albergate nel proprio corpo.

Pensate che le cellule umane nel nostro corpo sono solo il 10 per cento del totale. Per ogni cellula del nostro organismo, insomma, ne esistono altre nove che finiscono per essere determinanti per il nostro equilibrio biologico – sostiene la biologa Allana.

 

 


“Il magico potere del riordino”

di Marie Kondo

Fonte: www.amazon.it

Fonte: www.amazon.it

Le case, come spesso le menti delle persone, sono disordinate.

Accade non di rado che libri, vestiti, fotografie, ricordi vengano ammassati in un caotico disordine che metterebbe a disagio anche la mente più stravagante e creativa.

Una casa disordinata è sinonimo di mente contorta e poco metodica, si suole dire, e in effetti, anche la filosofia giapponese ritiene che per avere ordine in testa è opportuno disfarsi di alcune cose che non servono, fare spazio e dotare tutto di ordine.

Marie Kondo, in Il magico potere del riordino, a tal proposito, offre spunti pratici a partire dal metodo spirituale orientale, per fare ordine nei propri pensieri, nella propria vita e ad avere fiducia in se stessi e nel futuro.